';

Kikugawa EIZAN (Giappone, 1787 – 1867) – RAGAZZA ABBIGLIATA COME UN KOMUSO (1812)

Condividi
Descrizione

xilografia a colori di mm 368×250

I komuso erano monaci erranti appartenenti alla scuola Fuke dello zen che fiorì nel periodo Tokugawa. Vagabondavano per il Giappone suonando il shakuhachi nascondendo il viso in un canestro di vimini (tengai) a simboleggiare l’assoluta mancanza di ego. La riforma Meiji spazzò via la loro setta.